5 piante d’appartamento che possono crescere in acqua senza terra!

Photo of author

By Sofia

Avere delle piante in casa è bello. Ma sapevate che esistono piante che possono crescere solo in acqua, senza bisogno di terra? Non solo è pratico, ma può anche dare alla vostra casa un aspetto super moderno. Ecco cinque piante che amano vivere con i piedi nell’acqua e i consigli su come mantenerle in forma.

Pothos

Il pothos è la pianta ideale per chi non ha il pollice verde. Ha bisogno di poco e dà molto. Le sue foglie verdi con tocchi di bianco o giallo portano un tocco di freschezza ovunque si trovi. Il pothos non ha bisogno di molta luce per crescere. La luce indiretta è l’ideale. Inoltre, si dice che il Pothos aiuti a purificare l’aria della stanza in cui si trova.

Begonie

Le begonie sono famose per le loro foglie e i loro fiori colorati. La cosa più bella è la loro varietà. Ne esistono così tanti tipi diversi che sicuramente ne troverete uno di vostro gradimento. Aggiungeranno un bel tocco di colore alla vostra casa. Preferiscono una luce indiretta e moderata.

Filodendri

Se cercate una pianta dall’atmosfera tropicale, il filodendro è perfetto. Le sue grandi foglie verdi vi faranno sentire in vacanza nel vostro salotto. Sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, quindi è facile trovarne una adatta al vostro spazio. Preferiscono la luce indiretta.

Coleus

I coleus sono bellissimi con le loro foglie incredibilmente colorate. Possono davvero trasformare una stanza e sono perfetti per chi vuole aggiungere un po’ di colore. La cosa più bella è che i motivi e i colori delle foglie possono essere molto vari. Richiedono una luce intensa, ma non la luce diretta del sole.

LEGGERE  Catalpa: svantaggi e ciò che è necessario sapere

Campanule

Le aglaonemie hanno belle foglie con screziature argentate o verdi. Non richiedono molte attenzioni e possono aggiungere un tocco di eleganza a qualsiasi luogo.

Consigli per una coltivazione di successo in acqua

Per far sì che queste piante prosperino in acqua, ci sono alcuni trucchi da conoscere. Innanzitutto, è meglio utilizzare acqua filtrata o piovana, anche se non è obbligatorio. Il calcare presente nell’acqua del rubinetto non fa bene alle radici. Poi, è pratico un contenitore trasparente. Si può vedere come stanno le radici e quando è il momento di aggiungere acqua.

È inoltre importante cambiare regolarmente l’acqua alle piante, almeno una volta ogni due settimane. In questo modo si evita che i batteri prendano piede e diventino un problema per le piante. Anche se sono in acqua, hanno bisogno di mangiare. Un po’ di concime liquido, con azoto, potassio e fosforo, una volta al mese, le aiuterà a mantenersi in forma e a prosperare.