Alberi di limone: fatelo prima di metà aprile o dite addio ai limoni

Photo of author

By Sam

Fate attenzione! Metà aprile è una scadenza cruciale per i vostri alberi di limone. Fate tutto il possibile per garantire un buon raccolto. Ecco alcuni consigli su come coltivare dei bei limoni.

Il profumo dell’albero di limone è un richiamo al sogno… al sogno di terre lontane. Con lui arrivano la Persia, la Spagna e la Palestina. Arbusto in esilio, è riuscito ad adattarsi alle nostre terre. I suoi frutti sono essenziali per la nostra alimentazione. I marinai di un tempo lo portavano con sé sulle barche per combattere lo scorbuto. E a Mentone è persino oggetto di una festa con carri splendidamente decorati.

Gli alberi di limone sono adattabili, ma hanno bisogno di attenzioni

Il limone, come gli altri agrumi, è famoso per il suo bel fogliame verde e i suoi profumati fiori bianchi. Si trova nel bacino del Mediterraneo, ma può essere acclimatato anche più a nord con una protezione in inverno. Cresce in piena terra, ma sempre più persone lo coltivano in vaso. Può stare benissimo anche in casa, purché sia in un luogo luminoso.

Questo piccolo arbusto fruttifero, alto da 1 a 2 metri, può produrre ogni anno abbondanti raccolti di frutti deliziosi. Ma la sua coltivazione è complicata. Ha bisogno di attenzioni. Le sue radici tendono a marcire e le sue foglie ad arricciarsi. In diversi periodi dell’anno, alcune cure sono indispensabili, soprattutto se si vogliono raccogliere molti limoni.

Prima della metà di aprile, potate i vostri alberi o dite addio ai vostri limoni

È fondamentale potare i limoni all’inizio della primavera, fino a metà aprile, prima che ricomincino a crescere. Se lo fate troppo presto, sarà ancora inverno, il periodo non è quello giusto e le temperature sono troppo basse. Questo può ritardare la crescita. La potatura è un’operazione essenziale. Permette agli alberi da frutto di concentrarsi sulla produzione di frutti senza sprecare energia in germogli inutili.

LEGGERE  Impermeabilizzazione del Terrazzo con Nanoflex Kerakoll: Consigli e Procedura

Per potare con successo i vostri alberi di limone, iniziate a rimuovere i rami morti, danneggiati o malati per arieggiare l’albero e prevenire le malattie. Continuate eliminando i rami che si incrociano o che crescono verso l’interno per far entrare la luce. Tagliate quindi i rami che crescono in verticale e quelli troppo lunghi e distanti dal tronco. In questo modo si crea una struttura aperta dove i frutti possono prosperare. Inoltre, i limoni saranno più facili da raccogliere. Infine, applicate un unguento a base di cannella sui tagli più importanti per aiutare l’albero di limoni a guarire rapidamente.

Come posso curare un albero di limoni tutto l’anno ?

Oltre alla potatura, gli alberi di limone richiedono una manutenzione frequente. Per mantenerlo in buona salute, annaffiatelo regolarmente, soprattutto durante i periodi caldi. Il terreno deve essere umido, ma non inzuppato. Il drenaggio è essenziale per evitare i ristagni d’acqua.

È importante anche concimare con un fertilizzante per agrumi. Sono disponibili prodotti organici molto efficaci. È consigliabile tenere d’occhio afidi, cocciniglie e acari. Attenzione, questi insetti e parassiti possono avere effetti molto dannosi sul vostro albero! Lo stesso vale per malattie come il marciume radicale e la muffa grigia. Devono essere trattate il più rapidamente possibile prima che danneggino i vostri alberi a lungo termine!