Come Propagare l’Aloe Vera ?

Photo of author

By Sam

Le piante verdi sono diventate vere tendenze che si aggiungono alla lista degli elementi essenziali per l’arredamento. Infatti, esistono molte varietà di piante verdi come l’aria fresca o il clorofito, il cactus, l’Aloe Vera e molti altri che possono essere posizionati sia in casa che all’aperto a seconda delle loro esigenze di umidità, luce o calore. Per quanto riguarda l’Aloe Vera, questa pianta è una delle piante d’appartamento più ricercate dagli esperti di arredamento. Infatti, aggiunge estetica all’arredamento della tua casa. Oltre ad avere proprietà medicinali, essere resistente e poco esigente, l’Aloe Vera è la pianta d’appartamento più facile da mantenere. Se desideri moltiplicare la tua pianta di Aloe Vera, ecco alcuni consigli sulla propagazione e su come procedere per ottenere con successo il processo.

L’Aloe Vera e la Propagazione tramite le Foglie

La pianta di Aloe Vera può essere propagata in due modi: propagazione tramite rigetto e propagazione tramite le foglie. Con la tecnica di propagazione tramite le foglie, ecco come procedere:

  1. Scegli una foglia alla base della pianta (seleziona una delle foglie più vecchie).
  2. Taglia la foglia dell’Aloe Vera in modo preciso e netto in modo che il taglio si cicatrizza facilmente. Lo stesso per la pianta madre.
  3. Lascia asciugare per 3 giorni in un luogo caldo in modo che si formi una calla di cicatrizzazione sulla base tagliata della foglia.

Nel frattempo, prepara il vaso per piantare la talea. Devi riempire il vaso con terriccio drenante composto da terra e sabbia. Una volta che il vaso è pronto e la foglia è asciutta, pianta la talea o la foglia di Aloe Vera in verticale. Annaffia un po’ per umidificare il terriccio in superficie. Poi metti il vaso al riparo dalle correnti d’aria e dal sole.

LEGGERE  Finestre a ghigliottina: una soluzione moderna e pratica

Se scegli di coltivare la tua talea in giardino, procedi allo stesso modo. Quando il terriccio è asciutto, annaffia leggermente con un po’ d’acqua solo per umidificare la superficie. Dopo alcuni giorni, dovrebbe apparire una nuova foglia.

Se non compare alcuna foglia, tira leggermente la talea di Aloe Vera e se c’è resistenza, è segno che si sono formate radici.

Ecco fatto, la propagazione tramite la foglia è riuscita. Congratulazioni.

L’Aloe Vera e la Propagazione tramite Rigetto

Il rigetto è una piccola pianta di Aloe Vera derivata dalla pianta madre. Anche se il rigetto di Aloe Vera ha le sue proprie radici, dipende comunque dalla pianta madre. Per la propagazione di Aloe Vera tramite rigetto, ecco come procedere:

  1. Scegli un rigetto di Aloe Vera con alcune foglie alte alcuni centimetri. Infatti, se la pianta è troppo giovane, non può sopravvivere dopo la propagazione.
  2. Togli il terriccio dalla pianta madre prima di rimuovere manualmente la terra che circonda il rigetto di Aloe Vera.
  3. Stacca il giovane rigetto di Aloe Vera facendo attenzione a non ostruire le radici.
  4. Prendi un vaso di terracotta riempito di terriccio (un mix di sabbia e terra) per piante grasse.
  5. Fai un buco nel mezzo del terriccio e inserisci le radici del rigetto insieme al quarto della giovane pianta.
  6. Poi metti il vaso in un luogo con una temperatura compresa tra 18° e 21 °C.

Non annaffiare immediatamente il rigetto di Aloe Vera, attendi almeno due settimane.

Per proteggere l’Aloe Vera dal gelo, puoi avvolgerlo in un velo invernale se la pianta è all’aperto. Al contrario, se l’Aloe Vera è in vaso, appena arriva l’inverno, pensa a portare dentro la tua pianta per evitare che muoia per il freddo invernale.

LEGGERE  10 Piante Grasse Ideali per il Tuo Terrarium: Scopri le Opzioni Perfette per la Tua Oasi Verde