Questi 3 consigli chiave renderanno il vostro orto di erbe aromatiche un successo questa primavera

Photo of author

By Sam

Marzo segna l’inizio del giardinaggio per molti di noi. È il momento ideale per iniziare a creare un orto di erbe aromatiche, sia per uso culinario sia per i benefici per la salute e l’ambiente che ne derivano. Se siete interessati a creare il vostro orto di erbe aromatiche, ecco tre consigli fondamentali per iniziare :

1 – Scegliere le piante aromatiche giuste

Innanzitutto, è fondamentale scegliere le piante aromatiche che corrispondono alle vostre esigenze e all’ambiente che avete a disposizione.

Le piante giuste per il lavoro

Per scegliere le piante aromatiche giuste, è necessario decidere per quale scopo si desidera utilizzarle. Ad esempio, se siete amanti della cucina mediterranea, scegliete il basilico, il rosmarino, la santoreggia o il timo. Poche piante essenziali possono essere utilizzate in una moltitudine di piatti :

  • Menta : insalate, dessert, infusi
  • Basilico : salse, zuppe, gratin
  • Prezzemolo : guarnizione, zuppe, insalate
  • Erba cipollina : frittate, verdure crude, pesce
  • Dragoncello : pollame, pesce, salse

Condizioni di crescita

Non tutte le piante aromatiche si coltivano allo stesso modo e alcune richiedono condizioni specifiche. È quindi importante tenere conto dell’esposizione del giardino (sole, temperatura, umidità) e del tipo di terreno.

Informatevi sulle esigenze specifiche di ogni pianta: alcune preferiscono un terreno ben drenato, mentre altre prosperano in un terreno più umido. Ad esempio, il rosmarino e la santoreggia amano i terreni asciutti, mentre la menta e il prezzemolo preferiscono terreni freschi e umidi.

2 – Preparare il terreno per il vostro orto di erbe aromatiche

Una volta scelte le piante, è il momento di preparare il terreno per il vostro futuro orto di erbe aromatiche.

LEGGERE  Giardino: questa pergola ti farà risparmiare denaro.

Posizionamento del giardino

La maggior parte delle piante aromatiche ama la luce e ha bisogno di almeno 6 ore di sole al giorno per fiorire. Trovate quindi un luogo ben esposto per il vostro giardino, tenendo conto delle esigenze delle diverse piante.

Se il vostro spazio è limitato o ristretto, non fatevi prendere dal panico: molte piante aromatiche possono essere coltivate in vasi, cassette per le finestre o in piccoli spazi come balconi o terrazze!

Preparare il terreno

Una buona preparazione del terreno è essenziale per favorire la crescita delle piante aromatiche. Prima di piantare, lavorate il terreno ad una profondità di almeno 20 cm e aggiungete compost o letame ben decomposto per arricchirlo. Dovete anche assicurarvi che il drenaggio sia adeguato, scavando una buca profonda 30 cm e versandovi dell’acqua: se tutta l’acqua drena in 2 ore, il drenaggio è buono.

3 – Piantare e curare il vostro giardino di erbe aromatiche

Maintenant que tout est prêt, place à la plantation et à l’entretien de votre jardin d’aromatiques :


Diversi metodi di piantagione
Potete coltivare le vostre erbe da semi, piantine o talee, a seconda delle vostre preferenze e della disponibilità nella vostra regione:

Piantare e curare il vostro giardino di erbe aromatiche

Diversi metodi di piantagione

Potete coltivare le vostre erbe da semi, piantine o talee, a seconda delle vostre preferenze e della disponibilità nella vostra regione:

  • Semi: seminateli direttamente nel terreno (per alcune specie come il prezzemolo o il coriandolo) o in vaso, poi trapiantateli in giardino quando le piante sono sufficientemente robuste,
  • Piantine: acquistate in vaso presso un vivaio o un negozio specializzato, sono pronte per essere trapiantate direttamente in terra o in vaso,
  • talee: alcune piante, come il rosmarino o la salvia, possono essere propagate tramite talee. È sufficiente prelevare un fusto e piantarlo in un substrato adatto per favorire la radicazione.
LEGGERE  Come fare una talea di limone in 4 semplici passi ?

La cura delle piante aromatiche

La manutenzione di un giardino di erbe aromatiche è relativamente semplice. Ecco alcuni consigli su come prendersene cura:

  • Annaffiatura: adattate l’annaffiatura alle esigenze specifiche di ogni pianta e alle condizioni climatiche, evitando di esagerare con le annaffiature, che spesso sono dannose,
  • Potatura e diradamento: non esitate a potare regolarmente le piante aromatiche per stimolarne la crescita, ma anche per arieggiarle ed evitare che alcune soffochino,
  • Raccolta: raccogliete le piante aromatiche quando ne avete bisogno, privilegiando le talee del mattino (quando gli oli essenziali sono al massimo) e facendo attenzione a non rimuovere mai più di un terzo della massa totale di ogni pianta,
  • Concimazione: di tanto in tanto, aggiungete un integratore di sostanze nutritive naturali, come il compost, per sostenere la crescita delle piante durante le stagioni.