Segreti e Tecniche della Ceramica Raku : Un Viaggio nell’Arte Antica

Photo of author

By Sofia

La ceramica Raku, con la sua tradizione legata al rituale orientale del tè, sta vivendo una rinascita senza precedenti in questi tempi moderni. Originariamente nata come parte integrante della cerimonia del tè giapponese, la ceramica Raku ha ora trovato un pubblico globale grazie alla sua bellezza unica e al suo processo di produzione coinvolgente.

Un’Antica Arte Legata alla Filosofia Zen

L’arte della ceramica Raku, ispirata dalla filosofia zen, celebra l’armonia delle piccole cose, la bellezza della semplicità e la naturalezza degli oggetti. Attraverso la sua produzione, la ceramica Raku cerca di catturare l’essenza della natura e di trasmetterla agli spettatori, creando un’esperienza estetica e spirituale unica.

Una Tecnica Centenaria Rivisitata

Nata agli albori del XVI secolo in Giappone, durante la cerimonia del tè, la vera origine di questa tecnica rimane incerta, ma si crede che sia stata sviluppata da un ceramista di Kyoto che iniziò a produrre ciotole in argilla con un metodo speciale. Utilizzando un forno per la ceramica Raku appositamente costruito, queste ciotole ebbero un successo inaspettato, tanto che il ceramista dovette adottare tecniche di produzione rapide per soddisfare la crescente domanda.

Il Processo Coinvolgente della Lavorazione della Ceramica Raku

La caratteristica distintiva della ceramica Raku è il suo processo di cottura, che avviene in un forno particolare a temperature comprese tra i 900 e i 1000 gradi Celsius. Questo processo, che richiede una specifica composizione dell’argilla e una cottura rapida, conferisce alla ceramica Raku le sue caratteristiche uniche e irripetibili.

Durante la cottura, l’oggetto in ceramica viene estratto ancora incandescente e depositato in un contenitore riempito di materiale facilmente combustibile. Il contatto con la ceramica incandescente accende una fiamma che brucia il combustibile nel contenitore, creando effetti di colore e texture unici sulla superficie dell’oggetto.

LEGGERE  Nota per la Ceramica Raffinata: L'Arte Intramontabile della Ceramica Fina

Un’Espressione Artistica Contemporanea

La tecnica della ceramica Raku, introdotta nel mondo occidentale agli inizi del XX secolo da Bernard Leach, un ceramista inglese, ha subito una trasformazione significativa nel corso degli anni. Oggi, la ceramica Raku continua a ispirare artisti e ceramisti di tutto il mondo, che reinterpretano questa antica arte attraverso l’uso di nuove tecnologie e materiali innovativi.

Smalti per la Ceramica Raku: Sicer all’Avanguardia

Per colorare e decorare gli oggetti in ceramica Raku, vengono utilizzati smalti con un basso punto di fusione, generalmente tra i 900 e i 1000 gradi Celsius. Gli smalti Raku di Sicer offrono superfici metalliche lucide e opache che creano effetti invecchiati unici ed eccezionali.

Sicer, come principale partner delle industrie ceramiche, offre una vasta gamma di colori per la ceramica Raku, tra cui:

  • Raku acciaio chiaro
  • Raku bronzo
  • Raku platino
  • Raku acciaio
  • Raku blu
  • Raku oro
  • Raku oro limone
  • Raku oro limone opaco
  • Raku peltro
  • Raku ottone

Questi smalti sono stati appositamente sviluppati per fornire colori unici e irripetibili alla ceramica Raku, aggiungendo valore e originalità agli oggetti creati con questa antica tecnica.